Utilizzo della piastra per capelli

Il modo di utilizzo di una piastra per capelli dipende soprattutto dal tipo di piastra per capelli che viene acquistata. È possibile, però, dividere sommariamente le piastre per capelli in due grandi categorie: le piastre adatte a lisciare i capelli e i ferri per arricciare i capelli. Nel primo caso, la piastra avrà generalmente una forma a forbice, con le piastre posizionate all’interno, ed un rivestimento resistente al calore.

Solitamente, però, non tutto il rivestimento è anche isolante dal calore, e sarà quindi necessario prestare monta attenzione nel maneggiare la piastra per capelli, soprattutto vicino alla zona che ospita le piastre. La prima operazione da effettuare sarà senza dubbio il collegare la piastra per capelli ad un’opportuna presa di corrente ed accenderla. A questo punto, si potrà selezionare la temperatura desiderata e sarà necessario accendere che le piastre raggiungano la temperatura.

È importante posizionare sempre la piastra per capelli su una superficie resistente al calore, evitando legno, plastica e materiali molto delicati. La temperatura dipenderà dal tipo di capello e dall’acconciatura desiderata, ma generalmente è consigliato mantenere una temperatura non troppo alta. Se non specificato nel libretto di istruzioni della piastra per capelli, va inteso che si tratti di un modello da utilizzare solamente con i capelli ben asciutti. Una volta che le piastre avranno raggiunto la temperatura desiderata (solitamente indicato da una luce di colore diverso o da una spia lampeggiante) sarà possibile procedere allo styling dei capelli.

Si dividono i capelli il ciocche e, spesso con l’aiuto di un pettine o di una spazzola, li si fa passare all’interno della piastra chiusa, in modo che il calore possa lisciarli. Il funzionamento è molto simile anche per il secondo tipo di piastra, ovvero i ferri arricciacapelli. Questi possono essere di forme diverse, ma i modelli più comuni sono composti da un cono o un cilindro, con una pinza adatta a tenere fermi i capelli ed un manico resistente al calore. Le prime operazioni sono del tutto simili: il ferro viene acceso e fatto riscaldare. Poi si procede ad arrotolare ogni ciocca di capelli sul ferro, attendere qualche secondo e rilasciare quindi la pinza. Per ulteriori informazioni ed approfondimenti, si può fare riferimento al sito Guida Piastra per Capelli.