Stitichezza? 5 rimedi naturali per sbloccarti

Ci sono alcuni condizioni che possono creare non pochi problemi al nostro vivere quotidiano. è il caso della stitichezza, sempre più frequente tra la popolazione mondiale. Chi ne soffre può accusare diversi disturbi come: pesantezza intestinale, gonfiore addominale, sforzi eccessivi durante la defecazione, lunghe sedute in bagno senza evacuazione, pancia dura e tesa e conseguente condizione di tensione, imbarazzo verso gli altri e inappetenza. Le cause della stitichezza sono numerose, a partire da una alimentazione scorretta. Mangiare poche fibre e bere poca acqua, infatti, può influire tanto sul nostro intestino.

Uno stile di vita frenetico o una condizione di forte stress è una delle principali cause di stitichezza, come la vita sedentaria o l’abuso di farmaci. Casi di stitichezza acuta possono essere sintomo di presenza di altre patologie metaboliche o neurologiche, tra cui colon irritabile, diverticolite, diabete, ipertiroidismo, iperglicemia.

Ma come si combatte la stitichezza? Ci sono diversi rimedi naturali in grado di combattere la stitichezza, vediamo quali:

Bere tanta acqua

Bere almeno due litri di acqua al giorno è un ottimo rimedio contro la stitichezza. I liquidi condizionano notevolmente il funzionamento dell’organismo, contribuendo al trasporto delle tossine lungo l’intestino e alla loro espulsione. L’apporto di liquidi deve essere opportunamente graduato all’attività fisica, lavorativa e domestica. I medici, quindi, generalmente consigliano di consumare almeno due litri di acqua al giorno anche se non si ha lo stimolo della sete.

Mangiare verdure

Una corretta alimentazione a base di verdure ed ortaggi aiuta a superare la stitichezza. Allo stato naturale o lessati, verdure ed ortaggi svolgono una rilevante funzione per i problemi di stitichezza grazie alle notevoli qualità organolettiche. È consigliabile consumare barbabietole, broccoli, verza, asparagi, piselli e zucchine. I legumi ed i cereali sono ricchi di fibre e favoriscono l’evacuazione delle feci. Tra i cereali è preferibile optare per quelli integrali.

Fichi d’India, prugne e frutta secca

Altro consiglio è quello di consumare tanta frutta come prugna, fichi d’India e la frutta secca. Le prugne sono il lassativo naturale per eccellenza e favoriscono anche l’abbassamento dei livelli di colesterolo e l’eventualità di patologie cardiache, oltre ad un corretto apporto di potassio e vitamine. I fichi d’India, contrariamente al parere generale, sono particolarmente efficienti per quanto riguarda la stitichezza ma non bisogna eccedere in quanto un consumo eccessivo può avere effetti indesiderati. La frutta secca è ricca di fibre ed è consigliato consumare quotidianamente mandorle e noci, valida fonte di omega 3.

Aloe vera ed acqua di cocco

Il succo di aloe vera è di grande aiuto in quanto svolge una funzione protettiva per tutto l’intestino. L’acuq di cocco, invece, è efficiente per il funzionamento del tratto digestivo ed urinario, ed è un alimento ideale per ridurre la pressione degli occhi e abbassare i livelli di colesterolo.

L’attività fisica

Ultimo consiglio per combattere la stitichezza è di abbinare una corretta alimentazione ad una adeguata attività fisica. Il movimento facilita il funzionamento dell’intestino e quindi l’evacuazione costante delle feci. Un vero toccasana per la “lotta” alla stitichezza.