Come funziona una pentola a pressione?

Una pentola a pressione è uno strumento molto solido e spesso anche dal peso non indifferente. È costituita infatti totalmente in acciaio o in un altro metalli simile, con un coperchio dello stesso materiale che garantisce una chiusura del tutto ermetica, pareti spesse ed un fondo a triplo strato. 

Il coperchio con chiusura ermetica è ciò che maggiormente garantisce la velocità nella cottura, in quanto mantenendo l’interno della pentola come un sistema chiuso, l’acqua all’interno riesce a raggiungere anche i 120 – 130 ° C, anziché i classici 100 °C caratteristici di ogni altra cottura, nonché punto di ebollizione dell’acqua. Una temperatura di 120 – 130 °C, invece, contraddistingue il cosiddetto vapore surriscaldato, che rimanendo intrappolato all’interno della pentola, con una minima dispersione verso l’esterno grazie ai robusti materiali e allo spessore di tutte le pareti, consente al cibo di cuocere più velocemente. Il nome pentola a pressione deriva sempre da questo vapore surriscaldato, che crea infatti una differenza di pressione tra l’interno della pentola (dove la pressione sarà maggiore) e l’ambiente esterno. Le elevate temperatura e la pressione maggiore concorrono ad una cottura ottimale del cibo che, cuocendo sia grazie al vapore che rimanendo immerso nel proprio liquido rimarrà anche perfettamente morbido e tenero (questa caratteristica diventa importante anche nel caso di voglia cuocere della carne all’interno della pentola a pressione, come nel caso di stufati e spezzatini).

Per evitare che la pressione accumulata all’interno diventi troppo alta, potendo così causare l’esplosione della pentola stessa, sul coperchio sono presenti, oltre ad un semplice misuratore della pressione interna, due valvole di sfogo. La prima funziona continuamente durante la cottura,  lasciando uscire una piccola parte del vapore in modo che la pressione all’interno si mantenga costante e a livelli sicurezza, mentre la seconda agisce da valvola di sicurezza nel caso la pressione all’interno superi un determinato valore, il valore di sicurezza, in modo che si possa eliminare velocemente del vapore, facendo così scendere la pressione interna, ed inoltre serve da valvola secondaria, in caso, per qualunque motivo, la valvola di esercizio dovesse improvvisamente bloccarsi od ostruirsi durante la cottura. Sul sito Pentola-pressione.it è possibile trovare tutte le informazioni utili su questo tipo di pentola.